Aggiornamento - 22 luglio 2013

Perché sostenere una vita attiva
Per motivare i decisori dei principali settori della società che impattano direttamente sull’attività fisica dei cittadini, il progetto ComunicAzioni (Piano di Comunicazione ai decisori dei contenuti di salute di una vita attiva), ha realizzato una brochure dedicata. Uno strumento che riflette sull’importanza dell’esercizio fisico per la salute della comunità e delle iniziative concretamente attuabili per promuoverlo.

Promuovere l’attività fisica: un’indagine con i decisori
Esiste un sostanziale accordo nel ritenere che la promozione dell’attività fisica abbia un effetto importante sulla qualità di vita e sulla salute (e in secondo luogo anche sull’economia) della comunità. Ma allo stesso tempo emerge chiara l'dea della difficoltà di realizzazione. Sono alcuni dei risultati dell'indagine “La promozione dell’attività fisica: un’indagine con i decisori”, curata dal gruppo di ricerca dell’Università di Bologna nell’ambito del progetto ComunicAzioni.

Attività fisica e gruppi svantaggiati: il report dell’Oms Europa
L’Oms Europa pubblica un nuovo report dedicato alla promozione dell’attività fisica tra i gruppi socialmente svantaggiati. L’evidenza mostra infatti che queste persone tendono avere bassi livelli di esercizio ed è ormai diffusa la consapevolezza che le campagne di promozione non sempre raggiungono equamente tutti i gruppi di popolazione.

Il network si arricchisce: ecco Azioniquotidiane.info
Ragionare su ciò che si può fare individualmente e collettivamente, durante la giornata, per mettere in pratica comportamenti salutari. Il sito Azioniquotidiane.info  aiuta a riflettere cittadini e decisori e mira anche a richiamare le decisioni che le comunità possono prendere perché le scelte quotidiane di salute non diventino un percorso a ostacoli.