Passi d’Argento in Emilia-Romagna: dati 2009

Il 52% degli intervistati che hanno partecipato all’indagine 2009 Passi d’Argento in Emilia-Romagna, si sono dichiarati fisicamente attivi, hanno cioè svolto per almeno 10 minuti quasi tutti i giorni un’attività che fa sudare un po’.

Negli ultra 64enni l’attività motoria è strettamente correlata alle condizioni complessive di salute. Per questo la quantità di attività fisica “raccomandabile” varia a seconda delle condizioni di salute generali e dell’età. Nell’indagine Passi d’Argento è stato usato un sistema di valutazione dell’attività fisica che tiene conto delle diverse esigenze della popolazione anziana: si sono considerate quindi sia le attività sportive o ricreative come la ginnastica e il ballo, sia altre attività fisiche come i lavori di casa pesanti o il giardinaggio.

La pubblicazione Passi d’Argento: La qualità della vita percepita dalle persone con 65 anni e più. Emilia-Romagna, indagine 2009 (pdf 3,3 Mb) sintetizza i risultati dell’edizione 2009 dello studio Passi d’Argento, indagine sulla qualità della vita nelle persone con più di 64 anni.

620 gli anziani intervistati, rappresentativi della popolazione regionale e selezionati attraverso un campionamento a grappoli a due stadi: con il primo sono stati selezionati i comuni su cui condurre l’indagine, con il secondo sono state estratte le persone da intervistare in modo casuale stratificato dalle liste delle anagrafi sanitarie delle Ausl emiliano-romagnole. Il campione ha mostrato una buona rappresentatività per le principali caratteristiche socio-demografiche rispetto alla popolazione emiliano-romagnola da cui è stato selezionato. A causa della maggior sopravvivenza delle donne, e quindi della “femminilizzazione” della popolazione anziana, le donne rappresentano il 58% del campione complessivo. L’età media del campione è di 75 anni.

Dai dati sugli stili di vita emerge che la percentuale di anziani attivi è maggiore tra gli uomini (67,2% contro il 40% delle donne), nella fascia d’età 65-74 anni (62,8% contro il 40,4% degli ultra 75enni), nelle persone con un livello di istruzione alto (60,4%) e senza difficoltà economiche (58,4).

L’analisi per sottogruppi di popolazione mostra invece che la percentuale di persone attive si riduce progressivamente passando dal sottogruppo di chi è in buone condizioni di salute (72%) a quello dei disabili (10%).

I dati per aree territoriali (montagna, collina/pianura, capoluoghi) sono invece piuttosto uniformi.

grafici: Emilia-Romagna Passi d'Argento 2009

Fonte: “Passi d’Argento: La qualità della vita percepita dalle persone con 65 anni e più. Emilia-Romagna, indagine 2009”

Riguardo al tipo di attività che gli ultra 64enni dell’Emilia-Romagna praticano maggiormente emergono: la camminata a passo svelto (65%), andare in bicicletta (57%), il giardinaggio (53%), lavori di casa pesanti (42%), lavorare nell’orto (38%), attività sportive o ricreative (26%).

Per maggiori informazioni scarica l’intero documento: Passi d’Argento: La qualità della vita percepita dalle persone con 65 anni e più. Emilia-Romagna, indagine 2009 (pdf 3,3 Mb).

TAGs: